Ore di luce e buio a Stoccolma

IMG_20181205_153304_236
Tramonto di dicembre a Stoccolma

Un paio di giorni fa passeggiando in centro a Stoccolma riflettevo sull’alternanza tra luce e buio che inesorabilmente caratterizza i Paesi del Nord Europa.

Ne riconosco il fascino e allo stesso tempo mi lamento spesso delle difficoltà correlate all’assenza di luce in inverno come anche alla troppa abbondanza nel periodo estivo.

A Stoccolma nei mesi più bui il sole sorge verso le 8:30 e tramonta già alle 15:00, mentre nei mesi più luminosi l’alba è verso le 3:30 di notte e il tramonto intorno alle 22:00/22:30, con la presenza di un chiarore spesso visibile in lontananza guardando a nord.

Le giornate sono quindi corte o cortissime a novembre, dicembre e gennaio, anche se le decorazioni di Natale e la neve contribuiscono in parte a rendere Stoccolma più luminosa.

A maggio, giugno e luglio invece la luce avvolge ogni angolo della città e nelle frequenti giornate di sole il lago Mälaren e il Mar Baltico la riflettano intensamente creando una specie di effetto glitter – così lo chiamano gli svedesi – amatissimo dagli stoccolmesi.

Indipendentemente dal periodo in cui verrete a Stoccolma sono sicuro che rimarrete colpiti dal buio o dalla luce che troverete e vi auguro di imbattervi in uno degli straordinari tramonti che colorano spesso il cielo della capitale di Svezia, indipendentemente dalla stagione.

La foto pubblicata all’inizio di questo post è del tramonto a cui ho assistito proprio qualche giorno fa durante la mia passeggiata “serale” che in effetti ho fatto nel primo pomeriggio, intorno alle 15:00.

Per fare un tour in italiano a Stoccolma contattatemi via e-mail all’indirizzo info@stoccolmainitaliano.se o visitate il sito www.stoccolmainitaliano.se.

 

Visite guidate in italiano a Stoccolma a dicembre 2018 e a Capodanno

Venite a Stoccolma nelle prossime settimane?

Per questo dicembre e durante le festività natalizie ho in programma tanti tour in lingua italiana che vi permetteranno di comprendere meglio la storia, le tradizioni, le abitudini e la quotidianità della capitale svedese.

Vi accompagnerò nei luoghi principali di Stoccolma mostrandovi anche scorci nascosti e suggestivi e raccontandovi molte curiosità su questa splendida città del Nord Europa.

Ecco il calendario delle visite guidate di gruppo in lingua italiana al momento previste (altri tour sono in programmazione):

Sabato 8 dicembre, 10:00 – 13:00, La Regina dell’Acqua

Domenica 9 dicembre, 10:00 – 13:00, La Regina dell’Acqua

Giovedì 13 dicembre, 10:00 – 13:00, Le due anime di Stoccolma

Sabato 15 dicembre, 10:00 – 13:00, La Regina dell’Acqua

Venerdì 28 dicembre, 10:00 – 13:00, La Regina dell’Acqua

Sabato 29 dicembre, 10:00 – 13:00, La città dei Nobel

Domenica 30 dicembre, 10:00 – 13:00, La Regina dell’Acqua

Lunedì 31 dicembre, 10:00 – 13:00, La città dei Nobel

Martedì 1 gennaio, 13:30 – 15:00, tour di Capodanno a Gamla Stan

Mercoledì 2 gennaio, 10:00 – 13:00, La città dei Nobel

Giovedì 3 gennaio, 10:00 – 13:00, La Regina dell’Acqua

Sabato 5 gennaio, 10:00 – 13:00, La Regina dell’Acqua

Per conoscere la disponibilità, l’itinerario e il prezzo a persona del tour di vostro interesse contattatemi via e-mail scrivendo a info@stoccolmainitaliano.se specificando anche il numero delle persone interessate alla visita guidata.

Roberto guidando
Roberto Di Giulio – guida di Stoccolma

La prenotazione è obbligatoria perché tutti i tour sono in piccoli gruppi con un numero limitato di partecipanti per garantire maggiore qualità.

Trovate molte informazioni sui tour in programma sul sito www.stoccolmainitaliano.se mentre sulla pagina TripAdvisor di Stoccolma in italiano potete leggere le recensioni di altri viaggiatori che hanno già fatto una visita guidata con me.

Se siete a Stoccolma in altre date, scrivetemi comunque perché sarà probabilmente possibile organizzare un tour privato.

Vi aspetto a Stoccolma!

 

Gli animali luminosi del Natale stoccolmese

Da qualche anno il Natale qui a Stoccolma è anche sinonimo di animali nordici luminosi, che oltre a destare allegria e curiosità tra turisti e locali contribuiscono anche a portare un po’ di luce nel periodo più buio dell’anno.

Nel 2018 il comune della capitale svedese ha infatti aumentato il numero delle illuminazioni cittadine natalizie grazie anche all’uso delle lampadine a LED a basso consumo energetico e quindi notevolmente più economiche della vecchia illuminazione.

Se siete a Stoccolma in queste settimane vi consiglio di fare una passeggiata nella City – il centro moderno di Stoccolma – per andare a caccia di questi giganti di luce.

Troverete una simpatica famiglia di alci nella piazza Sergels torg, due cervi dalle magnifiche corna ramificate e una mamma con due cerbiatti nella piazza Brunkebergstorg, due maestose renne vicino alla pista di pattinaggio sul ghiaccio nella piazza Kungsträdgården e l’ormai celebre mandria di alci nella piazza Nybroplan.

Per fare un tour in italiano a Stoccolma contattatemi via e-mail all’indirizzo info@stoccolmainitaliano.se o visitate il sito www.stoccolmainitaliano.se.

Stoccolma punteggiata di stelle

Lo ammetto, sono un fanatico delle decorazioni natalizie e quindi non posso non scrivere un post sulle stelle dell’Avvento, che ormai l’Ikea sta esportando in tutto il mondo e stanno diventando sempre più popolari anche all’estero.

Il 2 dicembre sarà la prima domenica d’Avvento e la tradizione svedese vuole che le finestre di ogni casa e ufficio vengano decorate con dei candelabri sui davanzali interni e che vengano anche appese delle stelle luminose, spesso di cartone, montate intorno a delle lampade.

IMG_20181125_113006_966
Le stelle dell’Avvento in un negozio del centro

Se venite a Stoccolma in questo periodo rimarrete impressionati dalla quantità di stelle di varie forme e dimensioni che illuminano dall’interno verso l’esterno le vie cittadine dopo il tramonto – che già adesso è intorno alle 15:00.

Si tratta in realtà di un’idea di un insegnante tedesco che alla fine dell’Ottocento chiese ai propri alunni di creare delle stelle di carta per decorare alcune lampade della scuola durante le settimane d’Avvento.

Questa tradizione di origine tedesca è stata poi importata in Svezia negli anni Quaranta per intuizione di Erling Persson, che forse è un nome che non vi dice niente ma che in realtà è uno degli imprenditori svedesi di maggiore successo del Novecento, futuro fondatore di H&M.

Ogni anno ne vengono vendute centinaia di migliaia (in un Paese di dieci milioni di abitanti!) e ormai le trovate in tantissime varianti, da quelle più semplici di cartone a sette punte, a quelle più stravaganti, magari glitterate o tondeggianti, colorate o a LED, a volte così grandi da coprire interamente le già enormi finestre svedesi!

Combattete il freddo dicembrino facendo due passi in uno dei quartieri residenziali di Stoccolma e lasciatevi scaldare dalla luce delle stelle!

Per fare un tour in italiano a Stoccolma contattatemi via e-mail all’indirizzo info@stoccolmainitaliano.se o visitate il sito www.stoccolmainitaliano.se.

Le vetrine natalizie dei grandi magazzini NK

Non c’è dubbio: il primo segno dell’arrivo del Natale qui a Stoccolma sono le vetrine a tema natalizio dei grandi magazzini NK.

A partire dagli anni Cinquanta vengono infatti allestite ogni Natale in modo diverso con figure, decorazioni e addobbi fatti a mano da un équipe di artigiani e artisti.

Le aspetto sempre con grande curiosità e mi fanno tornare un po’ bambino.

Il tema per questo 2018 è cosa succede dietro le quinte dello store quando il negozio chiude al pubblico. E così le sei vetrine danno vita a fantasiose figure in movimento che allestiscono gli addobbi e l’albero di Natale, puliscono i pavimenti, preparano i dolcetti o i biscotti allo zenzero da vendere nella pasticceria all’interno e aiutano Babbo Natale a impacchettare i regali.

Quest’anno hanno partecipato al progetto una ventina di persone tra meccanici, architetti, falegnami e visual merchandiser.

Il primo store NK – per esteso Nordiska Kompaniet – apre all’inizio del Novecento nella capitale svedese per iniziativa dell’imprenditore Josef Sachs, che prende a modello altri grandi magazzini europei di lusso come Galeries Lafayette a Parigi e Harrods a Londra.

Circa due milioni di visitatori all’anno oltrepassano le porte del punto vendita di Stoccolma, lasciandosi ammaliare dai prodotti venduti e dalla bellezza lineare della hall all’ingresso.

Per fare un tour in italiano a Stoccolma contattatemi via e-mail all’indirizzo info@stoccolmainitaliano.se o visitate il sito www.stoccolmainitaliano.se.

Guida 2018 ai mercatini di Natale di Stoccolma

Il Natale si avvicina e parliamo quindi di mercatini!

Se venite a Stoccolma in questo periodo avete diverse scelte. I mercatini natalizi stoccolmesi si assomigliano molto quindi ne visiterei al massimo un paio per poi dedicare il resto del vostro tempo alla città, che ha una sua magia particolare nei mesi più freddi.

Il tradizionale mercatino di Natale nella piazza Stortorget nel centro storico Gamla Stan è sicuramente una tappa obbligata: pochi stand ma con prodotti di qualità e fiumi di glögg (il vin brulé svedese) in una cornice da fiaba. Lo trovate aperto tutti i giorni dal 24 novembre al 23 dicembre dalle 11:00 alle 18:00. L’ingresso è gratuito.

IMG_20171202_134816_231
Il mercatino di Natale nella piazza Stortorget nel centro storico di Stoccolma

Se avete più tempo a disposizione andate al museo all’aria aperta Skansen. Lì troverete un enorme mercatino dove scatenarvi negli acquisti dei vostri regali di Natale, ma anche tanta gente. Il mercatino di Natale di Skansen è aperto solamente alcuni sabati e domeniche prima di Natale dalle 10:00 alle 16:00. La date di quest’anno sono il 24 e il 25 novembre, il 1 , il 2, l’8, il 9, il 15 e il 16 dicembre. L’ingresso è a pagamento e include ovviamente anche la visita del museo/parco. C’è spesso da fare un po’ di coda alle casse.

Durante il primo fine settimana di Avvento si svolge un mercatino di Natale molto popolare tra gli stoccolmesi a Hovstallet (le Scuderie Reali) nel quartiere di Östermalm. Date e orari: il 30 novembre dalle 12:00 alle 19:00, il 1 dicembre dalle 10:00 alle 18:00 e il 2 dicembre dalle 10:00 alle 17:00. L’ingresso è a pagamento e mettete in conto di fare un po’ di coda all’ingresso.

Il secondo weekend di Avvento troverete invece un tradizionale mercatino natalizio alla Reggia di Drottningholm. Aspettatevi anche qui molta gente. Date e orari: l’8 dicembre dalle 10:00 alle 18:00 e il 9 dicembre dalle 10:00 alle 17:00. L’ingresso al mercatino è gratuito mentre per visitare gli interni della Reggia c’è da pagare un biglietto di ingresso.

Per fare un tour in italiano a Stoccolma contattatemi via e-mail all’indirizzo info@stoccolmainitaliano.se o visitate il sito www.stoccolmainitaliano.se.

Stoccolma a base di aringhe

Le aringhe sono molto apprezzate in Svezia e vengono spesso marinate in diversi tipi di salse o impanate e fritte nel burro.

Le aringhe marinate sono tradizionalmente servite durante il pranzo della vigilia di Natale, a Pasqua e in tutti i giorni di festa. Se vi piacciano i sapori forti e volete provarle, ordinate in un ristorante tipico svedese l’antipasto S.O.S. (che sta per smör, ost och sill, cioè burro, formaggio e aringhe) che include diversi tipi di aringhe marinate accompagnate appunto da un po’ di formaggio e burro e spesso anche dal pane croccante svedese.

Se invece vi accontentate di un’aringa fritta da mangiare al volo sul pane o anche in versione hamburger, cercate nella piazza Kornhamnstorg a Gamla Stan il carretto Nystekt strömming (significa proprio aringa appena fritta). Si tratta di un classico street food – rapido ed economico – a base di aringhe fritte in diverse varianti.

IMG_20181022_125024_060
Il carretto Nystekt strömming – street food delle aringhe

Per fare un tour in italiano a Stoccolma contattatemi via e-mail all’indirizzo info@stoccolmainitaliano.se o visitate il sito www.stoccolmainitaliano.se.