Le vetrine natalizie dei grandi magazzini NK

Non c’è dubbio: il primo segno dell’arrivo del Natale qui a Stoccolma sono le vetrine a tema natalizio dei grandi magazzini NK.

A partire dagli anni Cinquanta vengono infatti allestite ogni Natale in modo diverso con figure, decorazioni e addobbi fatti a mano da un équipe di artigiani e artisti.

Le aspetto sempre con grande curiosità e mi fanno tornare un po’ bambino.

Il tema per questo 2018 è cosa succede dietro le quinte dello store quando il negozio chiude al pubblico. E così le sei vetrine danno vita a fantasiose figure in movimento che allestiscono gli addobbi e l’albero di Natale, puliscono i pavimenti, preparano i dolcetti o i biscotti allo zenzero da vendere nella pasticceria all’interno e aiutano Babbo Natale a impacchettare i regali.

Quest’anno hanno partecipato al progetto una ventina di persone tra meccanici, architetti, falegnami e visual merchandiser.

Il primo store NK – per esteso Nordiska Kompaniet – apre all’inizio del Novecento nella capitale svedese per iniziativa dell’imprenditore Josef Sachs, che prende a modello altri grandi magazzini europei di lusso come Galeries Lafayette a Parigi e Harrods a Londra.

Circa due milioni di visitatori all’anno oltrepassano le porte del punto vendita di Stoccolma, lasciandosi ammaliare dai prodotti venduti e dalla bellezza lineare della hall all’ingresso.

Per fare un tour in italiano a Stoccolma contattatemi via e-mail all’indirizzo info@stoccolmainitaliano.se o visitate il sito www.stoccolmainitaliano.se.

Guida 2018 ai mercatini di Natale di Stoccolma

Il Natale si avvicina e parliamo quindi di mercatini!

Se venite a Stoccolma in questo periodo avete diverse scelte. I mercatini natalizi stoccolmesi si assomigliano molto quindi ne visiterei al massimo un paio per poi dedicare il resto del vostro tempo alla città, che ha una sua magia particolare nei mesi più freddi.

Il tradizionale mercatino di Natale nella piazza Stortorget nel centro storico Gamla Stan è sicuramente una tappa obbligata: pochi stand ma con prodotti di qualità e fiumi di glögg (il vin brulé svedese) in una cornice da fiaba. Lo trovate aperto tutti i giorni dal 24 novembre al 23 dicembre dalle 11:00 alle 18:00. L’ingresso è gratuito.

IMG_20171202_134816_231
Il mercatino di Natale nella piazza Stortorget nel centro storico di Stoccolma

Se avete più tempo a disposizione andate al museo all’aria aperta Skansen. Lì troverete un enorme mercatino dove scatenarvi negli acquisti dei vostri regali di Natale, ma anche tanta gente. Il mercatino di Natale di Skansen è aperto solamente alcuni sabati e domeniche prima di Natale dalle 10:00 alle 16:00. La date di quest’anno sono il 24 e il 25 novembre, il 1 , il 2, l’8, il 9, il 15 e il 16 dicembre. L’ingresso è a pagamento e include ovviamente anche la visita del museo/parco. C’è spesso da fare un po’ di coda alle casse.

Durante il primo fine settimana di Avvento si svolge un mercatino di Natale molto popolare tra gli stoccolmesi a Hovstallet (le Scuderie Reali) nel quartiere di Östermalm. Date e orari: il 30 novembre dalle 12:00 alle 19:00, il 1 dicembre dalle 10:00 alle 18:00 e il 2 dicembre dalle 10:00 alle 17:00. L’ingresso è a pagamento e mettete in conto di fare un po’ di coda all’ingresso.

Il secondo weekend di Avvento troverete invece un tradizionale mercatino natalizio alla Reggia di Drottningholm. Aspettatevi anche qui molta gente. Date e orari: l’8 dicembre dalle 10:00 alle 18:00 e il 9 dicembre dalle 10:00 alle 17:00. L’ingresso al mercatino è gratuito mentre per visitare gli interni della Reggia c’è da pagare un biglietto di ingresso.

Per fare un tour in italiano a Stoccolma contattatemi via e-mail all’indirizzo info@stoccolmainitaliano.se o visitate il sito www.stoccolmainitaliano.se.

Stoccolma a base di aringhe

Le aringhe sono molto apprezzate in Svezia e vengono spesso marinate in diversi tipi di salse o impanate e fritte nel burro.

Le aringhe marinate sono tradizionalmente servite durante il pranzo della vigilia di Natale, a Pasqua e in tutti i giorni di festa. Se vi piacciano i sapori forti e volete provarle, ordinate in un ristorante tipico svedese l’antipasto S.O.S. (che sta per smör, ost och sill, cioè burro, formaggio e aringhe) che include diversi tipi di aringhe marinate accompagnate appunto da un po’ di formaggio e burro e spesso anche dal pane croccante svedese.

Se invece vi accontentate di un’aringa fritta da mangiare al volo sul pane o anche in versione hamburger, cercate nella piazza Kornhamnstorg a Gamla Stan il carretto Nystekt strömming (significa proprio aringa appena fritta). Si tratta di un classico street food – rapido ed economico – a base di aringhe fritte in diverse varianti.

IMG_20181022_125024_060
Il carretto Nystekt strömming – street food delle aringhe

Per fare un tour in italiano a Stoccolma contattatemi via e-mail all’indirizzo info@stoccolmainitaliano.se o visitate il sito www.stoccolmainitaliano.se.

Il boom dei monopattini elettrici a Stoccolma

Aggiornato a novembre 2018.

Se siete stati a Stoccolma di recente avrete sicuramente fatto caso ai molti monopattini elettrici in giro per la città. Si tratta di una novità di questo 2018 e per il momento sembra che stia avendo un buon successo sia tra i turisti sia tra noi locali.

IMG_20181107_131729_084
Monopattino elettrico a Stoccolma

Il sistema è estremamente intuitivo: basta scaricare un’applicazione che vi aiuta a localizzare il monopattino più vicino a voi e che vi permette di sbloccarlo seguendo le indicazioni che vi compariranno sullo schermo del telefono.

C’è da pagare un costo iniziale di 10 corone svedesi per sbloccare il monopattino, a cui si aggiunge il prezzo a consumo di 1,50 corone svedesi al minuto.

Una corsa di trenta minuti costa quindi 55 corone svedesi. Non è economico, ma tempo permettendo può sicuramente essere un modo carino e alternativo per godersi Stoccolma sfruttando le molte piste ciclabili della città.

L’azienda che offre il servizio si chiama VOI e l’applicazione è al momento disponibile su App Store e Google Play.

Per fare un tour in italiano a Stoccolma contattatemi via e-mail all’indirizzo info@stoccolmainitaliano.se o visitate il sito www.stoccolmainitaliano.se.

Collegamenti da e per gli aeroporti di Stoccolma

Aggiornato a novembre 2018.

La compagnia Flygbussarna offre collegamenti in pullman tra il centro di Stoccolma e tutti gli aeroporti della città.

La fermata principale a Stoccolma è Stockholm City, il terminal dei pullman a pochi passi dalla stazione ferroviaria.

IMG_20170522_071618_703
La torre di controllo di Arlanda

Per raggiungere il centro ci vogliono circa 50 minuti di pullman dall’aeroporto di Arlanda e 80 minuti dall’aeroporto di Skavsta.

I biglietti costano meno se acquistati online sul sito della compagnia.

In alternativa, da e per l’aeroporto di Arlanda, si può prendere il treno veloce Arlanda Express, che in 20 minuti arriva alla stazione centrale di Stoccolma, o il treno locale, che ci mette circa 40 minuti. Entrambe le stazioni sono in aeroporto.

Se preferite prendere un taxi, vi consiglio di usare Taxijakt, un ottimo sito – e applicazione – di facile uso per prenotazioni di taxi online a prezzi concorrenziali. Su tutti i taxi si può pagare in contanti o con carta di credito.

Per fare un tour in italiano a Stoccolma contattatemi via e-mail all’indirizzo info@stoccolmainitaliano.se o visitate il sito www.stoccolmainitaliano.se.

Questione di riflessi

Stoccolma è una città d’acqua.

A cavallo tra il Lago Mälaren e il Mar Baltico, la capitale svedese deve gran parte della sua bellezza e fortuna all’acqua.

La Regina del Baltico – così la chiamano spesso i suoi abitanti – mostra il lato migliore quando i suoi palazzi si specchiano nel mare o nel lago regalandoci scorci mozzafiato, in attesa che il passaggio delle tante imbarcazioni che animano il panorama estivo scombini le carte, mischiando i colori e creando nuovi effetti.

Questione di riflessi, appunto.

IMG_20181028_194439_788
Il quartiere di Mariaberget fotografato dal lago

Per scattare la stessa foto scendete alla fermata della metro di Gamla Stan e prendete l’uscita a destra in direzione Riddarholmen. Percorso un breve tunnel sarete sulle sponde del lago. A questo punto non vi rimane altro che lasciarvi sorprendere dal panorama.

Per fare un tour in italiano a Stoccolma contattatemi via e-mail all’indirizzo info@stoccolmainitaliano.se o visitate il sito www.stoccolmainitaliano.se.

Il sistema del trasporto pubblico a Stoccolma

Articolo aggiornato a gennaio 2019.

Il sistema del trasporto pubblico stoccolmese è gestito principalmente dalla compagnia SL e include metropolitana, autobus, treni locali, tram, il battello 82 per l’isola di Djurgården e un paio di altri battelli di linea.

Per usare il trasporto pubblico è spesso necessario acquistare una carta magnetica, la SL Access Card, al costo di 20 corone svedesi.

Su questa carta si può per esempio caricare l’abbonamento settimanale (335 corone), o in alternativa un credito di viaggio, che si chiama Reskassa. Questo credito deve essere di minimo 100 corone, da cui vengono scalate 32 corone per ogni viaggio. È possibile usare più mezzi di trasporto durante lo stesso viaggio, fino a un massimo di 75 minuti.

Non è necessario acquistare la SL Access Card per un biglietto singolo (45 corone), o per il biglietto valido 24 ore (130 corone) e 72 ore (260 corone).

I biglietti, la carta magnetica, gli abbonamenti e il credito di viaggio si comprano nelle fermate della metropolitana, nelle stazioni, negli SL Center e presso i rivenditori autorizzati (per esempio i chioschi della catena Pressbyrån).

Non è possibile acquistare i biglietti a bordo di metro, treni locali e autobus.

I prezzi sono ridotti per chi ha meno di 20 o più di 65 anni. I bambini di età inferiore a 7 anni viaggiano sempre gratis. I minori di 12 anni viaggiano gratis durante il fine settimana, a partire dalle 12:00 del venerdì alle 24:00 della domenica.

Molte stazioni della metropolitana di Stoccolma sono ricche di istallazioni di arte contemporanea, tanto da meritarsi il titolo di galleria d’arte più lunga del mondo.

Dal mio punto di vista le più interessanti sono alcune fermate della linea blu, le cosiddette “stazioni-grotta”, dove l’arte è parte integrante dello spazio e lo riempie in modo spesso originale.

Un viaggio in metro può quindi trasformarsi in una delle esperienze da non perdere a Stoccolma!

IMG_20180827_134507_921
La fermata T-Centralen della metro di Stoccolma – linea blu

Per fare un tour in italiano a Stoccolma contattatemi via e-mail all’indirizzo info@stoccolmainitaliano.se o visitate il sito www.stoccolmainitaliano.se.